.
Annunci online

E-le-stelle-stanno-a-guardare
Ricordi, rimorsi, rimpianti... suggestioni, impressioni, riflessioni di una gatta psicopatica.


Diario


17 febbraio 2008

Festa del gatto - 17 Febbraio.

 


Sherazade - Settembre 2007


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. festa gatto sherazade 17 febbraio

permalink | inviato da gatta nera il 17/2/2008 alle 17:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


3 agosto 2007

Se volete adottare un gatto - appendice.

 APPENDICE al post del 31 Luglio 2007.

          


Rifacendomi al post di cui sopra, vorrei narrarvi una vicenda realmente accaduta ad un mio collega, alle prese con una gatta e una scatola di antibiotici.

Nebbia, detta Nebbiolina è una certosina dal carattere dolce, ma piuttosto indipendente, cosa che il giovane ricercatore aveva sottovalutato.

"Facile", aveva pensato quando gli avevano spiegato la procedura: accovacciarsi a terra, prendere la gatta in braccio e, con mosse rapide, forzare le fauci del felino, infilare in fondo la pillola e quindi tenere chiusi bocca e naso per una decina di secondi, al fine di farla deglutire.

J. però non aveva tenuto conto della stupefacente abilità nell'uso della lingua che hanno i gatti e la realtà si presentò alquanto più ostica:  Nebbia era schizzata via, lasciando in pegno a J. un discreto graffio sul braccio e la compressa roteante in aria, indi volatilizzata durante la caduta a terra.

La moglie, rientrando lo aveva trovato carponi, sanguinante, mentre inutilmente cercava prima di ritrovare la pasticca e poi di far uscire la micia da sotto il letto.

F. rincarò la dose con un: "Ma cosa le hai fatto?!",  tuttavia non si dimostrò punto disposta alla collaborazione.


                                          

La mattina seguente, avendo J. rimandato l'operazione affinché Nebbiolina si calmasse, complice la notte che pareva aver portato consiglio, non si perse d'animo e - alzatosi di buon ora - già pronto per recarsi in ufficio, ma con una mezz'oretta di anticipo, entrò in cucina e si chiuse dentro, solo.

Macinò in un mortaio la pastiglia fino a ridurla in polvere e la mischiò ad un prelibato omogeneizzato per bambini, che aveva acquistato al volo la sera precedente e che si era già assicurato fosse di gradimento della gatta.

Indi, uscì invitante con l'omogeneizzato e chiamò Nebbia. Attratta dal profumo del cibo che aveva provato la sera prima, lei accorse senza timore. Inutilmente però, perché, avvicinandosi alla ciotola della pappa, percepì l'odore del medicinale e si rifiutò perfino di assaggiare.

Pensiero e azione rapidissimi, J. prese allora l'omogeneizzato con le dita e ne ricoprì le zampe anteriori della micetta, pensando che, per pulirsi, lei sarebbe stata costretta a leccarsi e quindi ad assumere l'antibiotico.

Tutto si svolse in pochi secondi, allo scadere dei quali la scena che si presentò agli occhi di F. - ignara dell'idea del marito - era questa: l'uomo ricoperto di schizzi di omogeneizzato da capo a piedi: viso, camicia pulita, calzoni da ufficio e perfino il pavimento era pasticciato e pesticciato.
Poco distante, Nebbia si stava leccando con calma le zampine sul cui pelo, particolarmente idrorepellente, era rimasto solo l'odore.

F. non disse nulla: bastò l'occhiata che rivolse al suo giovane consorte.
Eppure J. non voleva darla vinta alla gatta.  La sera, rientrato ancora in anticipo, si nascose nuovamente in cucina e preparò daccapo la terribile miscela di antibiotico in polvere e carne omogeneizzata.
Ne fece una crema particolarmente morbida e uscì ad affrontare l'avversaria di quella che ormai era diventata una sfida.

Questa volta la prese in contropiede: svelto, la immobilizzò tra le gambe e prima che potesse sfuggirgli, gli cosparse il musetto, come una signorina che si spalma una maschera di bellezza.

Nebbiolina rimase immobile, esterrefatta, incredula che proprio a lei potesse essere stata inferta una tale onta.  Pareva la statua di un gatto egizio.  Per un po' resistette, ma alla fine il suo istinto di pulizia prevalse e cominciò a leccarsi, con aria schifata, prima la bocca, adagio e poi, piano piano, tutto il resto.
 
J. continuò la cura in questo modo, nonostante ogni sera fosse sempre più impegnativo trovare i nascondigli della micia, che guarì, ma certo non gli fu mai riconoscente.

 

Non ho potuto avere la foto di Nebbiolina...


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto pillola buffo

permalink | inviato da gatta nera il 3/8/2007 alle 18:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa


31 luglio 2007

Se volete adottare un gatto...





Quante volte, osservando un tenero micino, avete desiderato di portarlo a casa vostra?  Se lo avete fatto, sapete già di cosa si tratta, altrimenti dovete essere consapevoli che adottottare un gatto significa essere scelti e amati oppure sopportati.

La prima ipotesi è di gran lunga la più diffusa, a meno che vi imbattiate in un felino davvero "bastardo dentro" (ed è molto raro) o abbiate agito scorrettamente, cosa che difficilmente il gatto dimentica in fretta (e ha ragione!).

Nel mio caso, Sherazade, la nostra grossa e attempata micia nera, di indole tendenzialmente aggressiva (a causa della sua insicurezza di gatta cresciuta senza mamma e alle prese con una colonia di gatti semi-selvatici nel cortile) e carattere alquanto deciso, ha tuttavia sviluppato una tale fiducia nei miei confronti che sono diventata la sua infermiera ufficiale.

Al momento di medicarla (è affetta da allergia alle punture di zanzare ed ha avuto vari incidenti), si abbassa a tappetino, ma si lascia prendere in grembo; soffre, ma non oppone resistenza.  Quando proprio non sopporta il fastido o il dolore, allunga le zampe anteriori per allontanarmi, ma con poca forza, senza unghie, quasi come a pregarmi di sbrigarmi.

Questo per un gatto è fidarsi totalmente del suo umano, anche quando non capisce perché gli procuri un po' di male; non può sapere che sto operando per farla guarire o star meglio, ma SA che non potrei mai farle qualcosa di malvagio.

Non succede sempre così, questo dovete saperlo, perché potrebbe capitare che il cucciolino dall'aria dolcissima, si trasformi da grande in una peste.  Nel qual caso o si ama ugualmente... o si ama ugualmente, perché il vostro gatto troverà mille altri modi per farsi perdonare e... adorare...
 



Come far prendere una pillola ad un gatto.

1)   Prendete il gatto e sistematelo in grembo tenendolo col braccio sinistro come se fosse un neonato. Posizionate pollice e indice sui rispettivi lati della bocca del gatto ed esercitate una pressione delicata ma decisa finché il gatto apre la bocca. Appena il gatto apre la bocca, inserite la pillola.
Consentite al gatto di chiudere la bocca, tenetela chiusa e con la mano destra massaggiate la gola per invogliare la deglutizione.

2)   Cercate la pillola in terra, recuperate il gatto da dietro il divano e ripetete dal punto n. 1.

3)   Recuperate il gatto dalla camera da letto e buttate la pillola ormai molliccia.

4)  Prendete una nuova pillola dalla confezione, sistemate il gatto in grembo tenendo le zampe anteriori ben salde nella mano sinistra. Forzate l'apertura delle fauci e spingete la pillola in bocca con il dito indice della mano destra. Tenetegli la bocca chiusa e contate fino a dieci.

5)  Recuperate la pillola dalla boccia del pesce rosso e cercate il gatto nel guardaroba. Chiamate qualcuno ad aiutarvi.

6)   Inginocchiatevi a terra con il gatto ben incastrato tra le gambe, tenete ben salde le zampe anteriori e posteriori. Ignorate il leggero ringhiare del gatto. Dite al vostro aiutante di tenere ben salda la testa con una mano mentre inserisce un abbassalingua di legno in bocca. Inserite la pillola, togliete l'abbassalingua e sfregate vigorosamente la gola del gatto.

7)   Convincete il gatto a scendere dalle tende. Annotate di farle riparare. Spazzate con attenzione i cocci di statuine e vasi rotti cercando di trovare la pillola. Mettete da parte i cocci con la nota di re-incollarli più tardi e, se non avete trovato la pillola, prendete un'altra pillola dalla confezione.

8)   Avvolgete il gatto in un lenzuolo e chiedete al vostro aiutante di tenerlo fermo usando il proprio corpo in modo che si veda solo la testa del gatto. Mettete la pillola in una cannuccia, forzate l'apertura delle fauci del gatto aiutandovi con una matita e usando la cannuccia come cerbottana posizionate la pillola in bocca al gatto.

9)   Leggete il foglietto illustrativo del farmaco per controllare che non sia dannoso per gli esseri umani. Bevete un succo di frutta per mandare via il saporaccio. Medicate il braccio del vostro aiutante e lavate il sangue dal tappeto usando acqua fredda e sapone.

10)  Recuperate il gatto dal garage dei vicini. Prendete un'altra pillola. Incastrate il gatto nell'anta dell'armadio in modo che si veda solo la testa. Forzate l'apertura delle fauci con un cucchiaino. Ficcategli la pillola in gola usando un elastico a mo' di fionda.

11)  Cercate un giravite nella vostra cassetta degli attrezzi e rimettete a posto l'anta dell'armadio. Medicatevi la faccia e controllate quando avete fatto l'ultima antitetanica. Buttate la maglietta e indossatene una pulita e intatta.

12)  Telefonate ai pompieri per recuperare il gatto dall'albero del dirimpettaio. Chiedete scusa al vostro vicino di casa che rincasando ha sbandato e ha fracassato la macchina contro il muro per evitare di investire il vostro gatto impazzito che attraversava la strada di corsa. Prendete l'ultima pillola dalla confezione.

13)  Legate le zampe anteriori e le zampe posteriori del gatto con un corda e legatelo alla gamba del tavolo. Cercate i guanti da lavoro e indossateli. Inserite la pillola nella bocca del gatto facendola seguire da un grosso pezzo di filetto di manzo. Tenete la testa del gatto in posizione verticale e inserite 2 bicchieri di acqua in modo da assicurarvi che abbia ingoiato la pillola.

14)  Dite al vostro aiutante di portarvi al pronto soccorso; restate seduti pazientemente mentre i dottori ricuciono le vostre dita alla mano ed estraggono i frammenti di pillola dall'occhio destro. Sulla strada per tornare a casa fermatevi al negozio di arredamento per comprare un nuovo tavolo.

15)   Telefonate alla Protezione Animali per vedere se possono prendersi cura di un gatto mutante. Telefonate al più vicino negozio di animali per vedere se ci sono in vendita dei criceti.


                      

 POSTILLA

Ho forse dimenticato di aggiungere che da qualche anno le pillole per cani e gatti sono... "appetibili"?

                                                                     Ops, che sbadata!

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. gatto pillola buffo

permalink | inviato da gatta nera il 31/7/2007 alle 20:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio        marzo
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Parma
Politica
Società
Poesia
Spunti
Riflessioni
Storia
Articoli giornali
ARTE

VAI A VEDERE





"Oh Signora Threadgoode,
io mi sento troppo giovane

per essere vecchia
e troppo vecchia
per essere giovane!"
 
Fried green tomatoes
27 Dicembre 1991.


 

 "La donna nell'arte"

 

 

"Women in film"
 

 

Toutefois
l'amour vrai rare peut être,
il est moins ainsi que l'amitié vraie.

Per quanto
il vero amore possa esser raro,
lo è meno della vera amicizia. 

François Duc de La Rochefoucauld

 

 

 


 

 

 Non nascondere
il segreto del tuo cuore,
amico mio!
Dillo a me, solo a me,
in confidenza.
Tu che sorridi così gentilmente,
dimmelo piano,
il mio cuore lo ascolterà,
non le mie orecchie.
La notte è profonda,
la casa silenziosa,
i nidi degli uccelli
tacciono nel sonno.
Rivelami tra le lacrime esitanti,
tra sorrisi tremanti,
tra dolore e dolce vergogna,
il segreto del tuo cuore.

  Rabrindranath Tagore

                                     


    


    Le aleggiava sulle labbra
e le splendeva negli occhi
un sorriso tenero e radioso,
che pareva scaturire
dal cuore medesimo
della femminilità.

 
"La lettera scarlatta"
Nathaniel Hawthorne

 

 

                                               
 
                                                        
             Pierre Auguste Renoir
                 Spring bouquet, 1866


 
 


           

 

"Non permetterò a nessuno
 di mettermi in gabbia".


"Non voglio metterti in gabbia,
 io voglio amarti".

 

" E' la stessa cosa".



              
 

 

 

 


Sognare 

Fabia, sono Catullo.
Ti ricordi quando volevo baciarti
e non l'ho fatto?
Quando volevo toccarti
e non ho potuto?
Quando volevo portarti via
e me l'hanno impedito?
Ora ti sogno tutte le notti
e nessuno può farci nulla.

Da: Poesie d'amore
Enrico Galavotti

                                              
_______________________________________




Upgrade your email with 1000's of cool animations

Hanno alzato lo sguardo
a questo firmamento:


    


Adriana Libretti
Aidi
Aislinn
Ale (a destra)
Aleiorio
Alice
Alternativo 2
Amore di grafica - Kekkina
Anabasi
Animainviaggio
Annamarea - Anna Maria
Annie 80
Anelli di fumo - Sciltian
Ape_blog
Arciprete
Arraffagatto (Arfasatto-Serapione) - Elena
Attimo fuggente
Aurora 86
Barbarab
Baskerville *
Batlogreturns - Kia
Beppone
La casa di Beppone
Blue River - Mass(im)o
Bread & Roses - Simona
Broken clock
Calimero (Nuvolee)
Calma apparente - XaoS
Calzetta
Camera con vista - Claudia
Caravanserral (ex Il cavaliere
errante) - Nicola
Carezza invisibile - Irene
- ex BBMount
Carlo Rubboca *
Cat
Chiamami aquila
Coda di lupo - Gian Pietro
Concy 31
Cristiana G.
Darkismy
Devarim
Dimensione (distrattamente) Morgana - La bottega di spezie - Laura
Eleonora blog
Esperimento
Estrella Vanilla
Esseno - Giuseppe
Eta-beta - Gabriella
Ex Rastagirl- Dina *
Exit - Enrico
Exodus Raian - Mauro Dino *  (doppio link)
Fiore di campo - Gianna
Fort
Forum valdese
Fotogramma
Francesca01
Galarico
Garbage
Gatta randagia
Ghezzi Christian
Glitter my passion
Grillo (parlante)
Hellsnymph
Heartprocession
HeavenonEarth - Marco
Herzog_1
Il blog di Barbara
Il cavaliere errante - Nicola
Ile89 - Ilenia
Il gatto silver
Il laicista
Il laicista 2
Il pane e le rose - Aradia - Simona
ImPrecario
Io e lui - Susy
Ivan Jaacov Steinberger   *
Kurtz
La chiesa delle storie - Roberto
La donna che visse più volte
La mia nuova casa
Lapidaria
La rosa in più - Salvatore
La scrittura creativa - Francesca
Le silence de la musique
Liberi di essere
Lupo abruzzese - Giovanni
Maralai - Mario
Marcello *?
Mia Essenza
Mietta - Maria Antonietta
Mokella
Mostro Joe
My sweet gloom
Non lo dico
Note bianche
Ombra
Paolo
Paparazza
Passerotta
Pdecaspita - Pietro *
Peana
Penelope 1951 - Elena
Per sbaglio - Adriana
Petali di antehemis
Piccoli soli arancioni - Lia
Pink and dark elf
Punk princess
Pyperita
Raffaella Del Greco
Rosa bianca
Rumore di niente
Sabrina di Napoli
Sbriciolina
Senzanomealcuno
Senzapaura - Dyo(tana) - Nicoletta
Sinistra maldestra - Damiano
Skan's exexperiences
Specchio
Stefania 75
Testa bislacca - ex Senzapaura
Triton
Una perfetta stronza
Valigetta
Vedere oltre
Veglie
Vent mauvais
Vetro
Viler - Vito
Violetta Color - Futura3000
W la matematica - Sebastiano
Zemzem
Zlatan - Pino Giuseppe *
1dobby8 - Monica
2 stella a destra







Ivan Jacoov Steinberger

 



        

         Odùsseia 360°   e

Yahoo Answers Odùsseia




                           -  HOMOLAICUS
                           - Amici di Misurina

                           *Luce del mattino
                           *La rosa sul fiume


                          


 

_______________________________________

 


        


   Mi dà sempre un brivido
   quando osservo un gatto
 che sta osservando qualcosa
  che io non riesco a vedere.

       Eleanor Farjeon   




 

- Gatto amico
- Amore di gatto
- Gattomania (fusa)
- Gatti e Arte
- Gatti and gatti
- Gatti e non solo
- Gattivity
- Micimiao
- Miciolandia
- IDAG gatti
- 44 gatti
- Vita Gatta

 






 

  _______________________________________


 ________________________

 




        

 

     MARINA GARAVENTA

                 

    http://laprincipessasulpisello.splinder.com/

 

             

 

   

 

              

             Il disagio mentale

 

 



 immagine

         

 

___________________________

Le immagini inserite in questo blog
sono in gran parte tratte da Internet;
se la loro pubblicazione violasse
eventuali diritti d'autore, vogliate
comunicarlo a gattanera58@yahoo.it

___________________________

 

 

 

 

CERCA